Adventure

adventure

L’esperienza vale più di mille letture e chiunque l’abbia fatto almeno una volta sa che una passeggiata in montagna è inebriante, elettrizzante, come bere un elisir di forza.
Non è una suggestione o una diceria, la medicina lo conferma. Andare in montagna,dagli 800 ai 1500 metri, è di per se attività fisica. La minore pressione altimetrica porta il nostro organismo a una serie di compensazioni che di fatto si traducono in una maggiore ossigenazione dei tessuti.

Non solo nell’aria di montagna si trovano in concentrazione elevatissima gli ioni dell’ossigeno, praticamente assenti in città e negli ambienti chiusi. Gli ioni, è stato dimostrato, ripuliscono il corpo e forniscono una vera e propria scarica di energia. Passeggiare immersi nel verde, tra fiori colorati e alberi secolari, respirare l’aria salubre nel silenzio dei boschi e ammirare paesaggi maestosi.
In Selviturismo, tutto questo appartiene alla normalità perchè qui la natura è ancora inviolata.

Un ambiente da scoprire con le escursioni guidate o mediante le attività che i parchi naturali organizzano anche nei propri centri visita per “viaggiatori” di tutte le età. La natura si intreccia con l’arte e la cultura e d’estate i parchi diventano anche palcoscenico di manifestazioni, concerti ed eventi.
Camminare in bosco è facile grazie a un territorio vario in grado di fissare fotogrammi unici e irripetibili: il tramonto, il prato in fiore, l’albero secolare, gli animali selvatici, e la frescura di una foresta.